RICONOSCIMENTO UNESCO ALLA FAGGETA DI MONTE RASCHIO (ORIOLO ROMANO)

...

Venerdì 7 luglio 2017 a Cracovia la Commissione Unesco ha deliberato l'iscrizione a Patrimonio dell'Umanità della Faggeta vetusta di Monte Raschio sita all'interno del Parco Naturale Regionale di Bracciano-Martignano di cui il territorio di Oriolo Romano fa parte.

Il riconoscimento Unesco alla faggeta vetusta di Monte Raschio è un risultato per il quale l'Amministrazione di ORIOLO ROMANO si è molto impegnata, interessando e coinvolgendo la comunità locale, e partecipando al lavoro di squadra che per tre anni ha impegnato Istituzioni e cittadini, con capofila il Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, con la consulenza scientifica dell’Università della Tuscia.

Il riconoscimento Unesco è andato ad alcune fra le faggete vetuste italiane, selezionate per rappresentare stadi unici a scala continentale nei processi ecologici del'habitat faggete vetuste.

Sebbene l'Italia detenga il maggiore numero di siti UNESCO, solo 4 di essi hanno ottenuto il riconoscimento per gli aspetti naturali (legati all’importanza geologica o all’eccezionale bellezza naturale). Il riconoscimento UNESCO delle faggete rappresenta per l’Italia la prima iscrizione di un patrimonio naturale espressamente per il suo valore ecologico di rilievo globale. L’importanza per il nostro Paese è altresì accentuata dal fatto che ben 10 delle 63 faggete europee iscritte  al Patrimonio dell’Umanità nel sito seriale transnazionale ricadono in Italia.

Le faggete vetuste selezionate ricandono nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, nel Parco Nazionale del Gargano, nel Parco Nazionale del Pollino e nel Parco Naturale Regionale di Bracciano e Martignano che comprende il territorio di Oriolo Romano (Monte Raschio)

Siamo sui rilievi vulcanici del Lazio, in provincia di Viterbo, e grazie alle favorevoli condizioni del suolo la faggeta del Monte Raschio a 542 m. s.l.m. è una faggeta che si trova a quota molto bassa rispetto alle altre faggete che crescono solitamente oltre i  700-1000 metri.

 

 

Gallery

15338823_1635039430133276_7547428173650107773_n
15420946_1635039426799943_8778325071925076165_n